Sei quiProgetto / Le “fabriche di talenti”

Le “fabriche di talenti”

: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /var/www/vhosts/fabricadeitalenti.it/httpdocs/includes/unicode.inc on line 311.

Per l’economia creativa, la vicinanza ad importanti centri universitari o di alta specializzazione professionale rappresenta un grande vantaggio.
Nel nostro territorio sono stati individuati come centri di eccellenza i seguenti enti:

  1. Accademia di Belle Arti di Frosinone
  2. Conservatorio di Musica “Licinio Refice” di Frosinone
  3. Università di Cassino

Sono loro che formano i talenti; sono loro le nostre  “fabriche di talenti”.
La presenza delle “fabriche di talenti” è una componente infrastrutturale fondamentale dell’economia creativa e una enorme fonte potenziale di vantaggio competitivo.

Per contribuire in modo efficiente allo sviluppo del territorio “Le Fabriche di Talenti” devono ricoprire tre ruoli distinti, che riflettono le tre T dei territori creativi – come individuati da Richard Florida nel suo libro “L’ascesa della nuova classe creativa” Mondatori 2003 - in tecnologia, talento e tolleranza.

  • Tecnologia, le Fabriche di Talenti sono centri di ricerca avanzata in campi che vanno dal software al design e alla musica, fonti importanti per lo sviluppo di nuove tecnologie e per progetti dai quali spesso si creano le nuove imprese
  • Talento, nel calamitare persone dotate, le università sono incredibilmente efficaci e il loro effetto è magnetico. Generano società nate da loro progetti ed incentivano altre imprese a posizionarsi nella zona, in un circolo di sviluppo virtuoso e autoalimentato.
  • Tolleranza, “le fabriche di talenti” servono anche a creare un clima progressista, aperto e tollerante che attiri e trattenga i membri della classe creativa.

Ma le “fabriche dei talenti” non possono fare tutto con le loro sole forze. La comunità circostante deve avere la capacità di assorbire e di saper sfruttare a loro vantaggio l’innovazione e le tecnologie generate. Per competere per il talento, i territori non possono più limitarsi a offrire opportunità economiche ed occupazionali: ormai ci si aspetta una qualità della vita e un certo stile di vita.
Le Fabriche di Talenti sono una condizione necessaria ma da sola non sufficiente: per la creazione di nuovo sviluppo, infatti, per rendere efficace le loro attività dovranno essere inserite necessariamente in un network composto da aziende ed enti che condividano i valori e la forza nel cambiamento.